Carrello

storie

Un formaggio per amico

By 2 Settembre 2012 8 Ottobre, 2016 Nessun commento

TOMA & TOMI consiglia di scegliere formaggi a latte crudo. Il latte crudo a differenza del latte pastorizzato non ha subito trattamenti termici; dopo la mungitura il latte raggiunge velocemente la temperatura di conservazione e immesso nelle bottiglie di plastica o vetro, pronto per il consumo. Tale procedimento consente al latte di mantenere tutte le proprietà nutritive, ma non solo, anche i profumi e gli aromi dell’erba e del fieno di cui si son nutriti gli animali. Il latte crudo appena munto, utilizzato per produrre formaggio, viene trasferito in caseificio e senza essere pastorizzato inizia il processo di cagliatura.

Ciò regala al formaggio gusti e sentori sempre diversi.
Un aspetto fondamentale per i caseifici che impiegano il latte crudo per la produzione di formaggio è il rispetto rigoroso delle norme igienico sanitarie, il mantenimento efficiente degli impianti di mungitura e ancor prima la pulizia delle stalle, la salute degli animali e la loro alimentazione.
Quando si assaggia un nuovo formaggio Toma & Tomi consiglia la degustazione in purezza, ciò consente di valutare al meglio sapore, gusto e aroma. Dopodiché si può “giocare” e abbinare il formaggio a marmellate, miele, aceto, a frutta e verdura fresca.
Tenete sempre disponibile dell’acqua naturale e bevetela per “pulire la bocca e il palato”, gesto semplice ma importante che consente durante le degustazioni di percepire i sentori di ciascun formaggio e di valutarne le caratteristiche.
Privilegiate la qualità, invece della quantità; Toma & Tomi consiglia di non superate mai quattro tipi di formaggio soprattutto se si desidera far seguire un primo piatto a completamento di una degustazione o di una cena.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.